Review Party: Mary, la ragazza che creò Frankenstein, Linda Bailey e Jùlia Sardà

Ciao lettori! Oggi vi propongo un libro un po’ diverso dalle mie solite letture perché si tratta di un albo per ragazzi, illustrato. Non voglio dilungarmi troppo a parlarvene qui perché voglio passare direttamente alla recensione. Prima però, voglio ringraziare Ylenia di Cronache di lettrici accanite per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito il file.

Trama

Mary è una sognatrice. Immagina cose mai esistite, costruisce castelli in aria. Questa è la sua storia: la storia di come nasce una scrittrice e di come si dà vita a una leggenda. Un racconto da brividi, un antico castello, una creatura senza vita, incredibili scoperte scientifiche e una notte di tempesta. Sono questi gli elementi che Mary, a soli diciotto anni, cuce insieme con ago e filo per dare vita a un personaggio indimenticabile e a uno dei più grandi romanzi di tutti i tempi… Frankenstein.

Editore: Rizzoli

Data di Pubblicazione: 14 Luglio 2020

Pagine: 56

Prezzo: 18,00€

Questo albo illustrato ci mostra non soltanto quella che è stata la vita, diciamo, un po’ spericolata di Mary Shelley, ma anche tutte le esperienze che l’hanno portata all’ideazione del suo più grande romanzo: Frankenstein. Durante la lettura abbiamo potuto vedere le difficoltà che, all’epoca, affrontava una donna per essere presa in considerazione, Mary ha portato il suo romanzo a diverse case editrici venendo rifiutata, o con la confusione che il libro fosse stato scritto dal marito; vediamo anche le diverse influenze letterarie che ha subito, fin da bambina, e come le storie dell’orrore e di fantasmi l’abbiano sempre affascinata.

Non posso esaminare attentamente le diverse caratteristiche del romanzo come descrizioni, ambientazione ecc… perché essendo appunto un albo illustrato tutte queste caratteristiche non mi sono state presentate. Sicuramente le illustrazioni sono un punto importantissimo per questa storia, accompagnano il testo in maniera eccezionale, e quasi fanno più del testo stesso. Oltre al tratto “a matita” che è uno dei miei preferiti, è stata scelta una palette di colori super adatta all’autrice e all’atmosfera gotica che circonda tutto, vediamo infatti una prevalenza di colori poco saturi.

In fine, nello scrivere questa recensione sto provando una difficoltà che non credevo possibile. Gli elementi a nostra disposizione sono veramente pochi, e la storia è super breve e superficiale, una storia per bambini appunto, che serve a descrivere la vita di una grande autrice, così come la creazione del suo più grande lavoro. A me è piaciuto molto entrare nel piccolo mondo di Mary, sentirmi anch’io un po’ una scrittrice e provare una forte ammirazione. Letto da un bambino o da un ragazzo sicuramente rappresenta una lettura ricca di ispirazione e valori. Io sicuramente avrei voluto leggerla da piccola, e sicuramente la proporrò ai miei nipotini, sperando in qualche modo di aiutarli a crescere e di ispirarli. Da adulta dò un voto di 4 stelline, vi farò sapere poi cosa ne pensano i cuccioli della casa!

Di seguito potete trovare le tappe delle mie colleghe:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: