Review Party: In fuga da Houdini, Kerri Maniscalco

Ciao lettori! Ritorno a parlarvi della saga di Sulle tracce di Jack lo Squartatore, concentrandomi, stavolta, sul penultimo libro della saga. E credetemi quando vi dico che sono tristissima per la fine che si avvicina. Prima di iniziare voglio ringraziare ancora una volta Ylenia di Cronache di lettrici accanite per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia.

Trama

Audrey Rose Wadsworth e il suo assillante compagno, Thomas Cresswell, si imbarcano sulla lussuosa RMS Etruria, diretti alla loro prossima meta, l’America. La settimana di spettacoli circensi che allieterà la traversata – compresa l’esibizione di un giovane e promettente artista della fuga – sembra la distrazione ideale prima del tetro incarico che li attende oltreoceano. Ma presto il viaggio si trasforma in un festival degli orrori quando, una dopo l’altra, giovani donne vengono trovate morte. Per Audrey Rose, il Circo al chiaro di luna – con i suoi numeri inquietanti e i personaggi grotteschi – si trasforma in un incubo e la fa tornare alla sua ossessiva ricerca di risposte. Gli indizi sull’identità di una delle vittime sembrano condurre a qualcuno a cui Audrey Rose vuole molto bene: riuscirà la ragazza a fermare il misterioso assassino prima del suo terrificante gran finale?

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 15 Settembre 2020

Pagine: 552

Prezzo: 22,00€

La storia questa volta inizia davvero con il botto, ci troviamo da subito catapultati nelle indagini ed è un delirio per il numero di indiziati possibili e per le modalità che utilizza il killer, sono tutte parecchio brutali, ma alcune sono veramente raccapriccianti. Oltre a ciò c’è anche una sorta di triangolo amoroso che coinvolge direttamente Audrey Rose, e che da un lato non mi ha infastidita molto visto il personaggio molto carismatico, e dall’altro mi ha un po’ spezzato il cuore e infastidita parecchio per determinate cose.

Le descrizioni sono, come sempre, molto accurate, ma limitate alla visione e percezione dei fatti di Audrey Rose. Avrei infatti voluto tanto conoscere il punto di vista, sicuramente più illuminante di Thomas, e super fortunatamente l’ho fatto, perché alla fine del libro ci sono alcuni capitoli extra che comprendono la novella “La nascita del Principe Oscuro” che ha proprio lui come protagonista e che è ambientata proprio durante i fatti che vedono come protagonista la sua gelosia verso Audrey Rose e il suo astio verso Mefistofele. È stato super interessante leggerli, quindi non posso non ringraziare la casa editrice per aver deciso di aggiungerli.

L’ambientazione cambia ancora una volta perché questa volta non ci troviamo sulla terraferma, ma su un transatlantico diretto in America, dove Audrey, lo zio e Thomas sono stati chiamati per investigare su un caso. Questo tipo di ambientazione rende tutta la situazione più ansiogena: come si fa a scappare da un serial killer se ci si trova su una gabbia galleggiante? Ci si aspetta che sia più facile trovare il colpevole visto lo spazio limitato e il numero “limitato” di persone da interrogare, beh la realtà non potrebbe essere più lontana. Le possibilità sono quasi infinite, così come indiziati e moventi. In tutto ciò sul transatlantico è presente un circo itinerante che ogni sera si prodiga in spettacoli, e che è condotto da qualcuno che ha il nome di un demone: Mefistofele! Adoro come in ogni romanzo, Kerri Maniscalco, riesca a creare un’ambientazione nuova e particolare che si adatta perfettamente ad ogni situazione, e cambiando quindi di volta in volta le carte in tavola. Ok Londra, ma la Romania e questa Nave sono posti molto particolari e allo stesso tempo molto appropriati per un delitto. In più il mischiare tutto ogni volta con elementi “conosciuti” come Jack lo Squartatore, Dracula, Houdini secondo me è super intelligente, e rende la storia e le investigazioni ancora più accattivanti!!

I personaggi di questo terzo romanzo sono, a mio parere, i più interessanti incontrati finora. Super avvolti nel mistero grazie alla loro presenza come membri del circo, ma anche grazie al fatto che portano costantemente delle maschere. Primo fra tutti Mefistofele, gioia e dolore di questo romanzo. Sono anche, lo ammetto, quelli meno caratterizzati, ma fa tutto parte del gioco e aiuta a renderli maggiormente misteriosi. Continua, inoltre, la storia d’amore tra Audrey Rose e Thomas, ma come vi dicevo c’è qualche intoppo a causa del triangolo amoroso che si viene a creare. Troviamo in questo romanzo anche un personaggio del primo, Liza, la cugina di Audrey Rose che ho tanto amato, anche se non mi piace troppo il modo in cui viene trattata. E poi c’è Houdini, uno stronzo mega galattico.

Lasciatevi stregare dal Circo al chiaro di luna, l’unico spettacolo in cui la scelta delle esibizioni dipende dai tarocchi e il vostro destino viene affidato alla Ruota della fortuna.

Ma tenete a mente un piccolo avvertimento, prima di salpare con noi: mai stringere accordi nel cuore della notte.

Se non fate attenzione, potreste perdere la vita,

la voStra stessa anima, durante il nostro spettacolo di magia itinerante…

In fine, questo romanzo mi è piaciuto veramente tanto. È ricco di elementi particolari e interessanti, alcune scene mi hanno ricordato Now You See Me, film che ho amato alla follia, scusate but I’m a sucker for magic. Inoltre proprio in generale ho sentito un po’ anche i vibes di Caraval, altra trilogia che ho amato alla follia. Non posso quindi far altro dare 4.5 stelline al terzo romanzo di questa saga, salutarvi e darvi appuntamento al 26 ottobre, giorno in cui uscirà il mio articolo dedicato a Houdini nella realtà e nel romanzo!

Di seguito potete trovare le tappe delle mie colleghe!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: