Review Party: HeartStopper Vol4, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori, torniamo a parlare di Graphic Novel con una delle rivelazioni degli ultimi tempi: HeartStopper e l’Osemanverse in generale. Prima di iniziare voglio ringraziare come sempre Ylenia di Reine des Livres per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

Charlie non avrebbe mai pensato che Nick potesse ricambiare il suo sentimento, ma ora sono ufficialmente fidanzati, e Charlie si sente pronto a pronunciare le due fatidiche parole: “Ti amo”. Anche Nick prova lo stesso sentimento, ma ha qualche pensiero in più: non è ancora riuscito a dirlo a suo padre, e in più teme che Charlie soffra di disturbi alimentari. Mentre l’estate volge al termine e un nuovo anno scolastico sta per cominciare, i due ragazzi impareranno molte cose su cosa significhi amare.

Editore: Mondadori, Oscar Ink

Data di Pubblicazione: 31 Agosto 2021

Pagine: 384

Prezzo: 19,00 euro

La trama di questo volume è stata veramente molto bella da leggere, super interessante, ma soprattutto nuova rispetto ai precedenti. Finora si è parlato della sessualità in tutte le salse, a partire dalla scoperta di se stessi, passando per il bullismo (o la paura di esso) e infine con la presentazione dei vari tipi di sessualità e dell’accettazione del fatto che si può iniziare a vivere bene e da “se stessi” a qualsiasi età. In questo volume si mette leggermente da parte l’amore e la dolcezza di questa storia per iniziare ad affrontare un argomento ugualmente super importante, ossia i disturbi mentali e alimentari, e quanto l’amore non basti (o non sia la reale cura) ad affrontare, ma soprattutto a risolvere determinate situazioni e problemi. Questa, ammetto, è la cosa che più di tutte ho amato e apprezzato in questo volume visto che spesso nei film si vede tutt’altro, e l’amore come forza guaritrice e medicina onnivalente è più che stereotipato.

I disegni continuano ad essere super dolci e super espressivi, probabilmente su una storia diversa non avrei apprezzato il loro essere essenziali, ma qui li trovo assolutamente perfetti, da chef kiss.

I personaggi sono sempre gli stessi, non c’è nessuna new entry a parte la breve apparizione del padre di Nick, e il fratello che continua a fare lo stronzo dal volume precedente. Questo principalmente perché, come già vi ho detto, la storia ha preso un po’ un cambio di direzione per il momento. In qualche modo, abbiamo avuto modo di avvicinarci al personaggio di Tori, anche se è stato molto leggero e superficiale. Super apprezzato il piccolo spin off sui professori, adorissimo.

In definitiva, HeartStopper continua a dimostrarsi una potenza, e non posso che confermare le sue 5 stelline!

Blog Tour: Sogni di Mostri e Divinità, Laini Taylor – La trilogia nel panorama fantasy

Annunci

Ciao lettori! Torno a parlarvi dell’ultimo capitolo di questa fantastica trilogia, non sotto forma di recensione, ma per come vedo questi romanzi all’interno del panorama fantasy, paragonandoli, quindi, ad alcune delle mie letture a tema. Prima di iniziare voglio ringraziare ancora una volta Ylenia di Reine des Livres per aver organizzato l’evento e la casa editrice per averci fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

La misteriosa Karou è una chimera unica nel suo genere: al contrario dei suoi simili, l’eroina de la trilogia La chimera di Praga ha sembianze umane, impreziosite da meravigliosi capelli blu. È innamorata di Akiva, un serafino dalla bellezza eterea. Angeli e chimere sono però nemici naturali, in lotta da secoli. C’è solo un modo per ristabilire la pace: tentare un’alleanza fra le chimere e quegli angeli che, come Akiva, hanno deciso di ribellarsi al loro imperatore.
In questo terzo e conclusivo capitolo della saga entriamo subito nel vivo dell’azione: l’esercito degli angeli discende sulla Terra, in pieno giorno, in una Roma sfolgorante di sole, con uno stuolo di telecamere intente a riprendere e un pubblico sbalordito a osservare la scena. Nel frattempo, dopo il tradimento che ha portato la sua specie allo stremo, Karou sta ricostruendo l’esercito delle chimere e, grazie a un inganno ingegnoso, è ora alla guida della ribellione contro gli angeli. Il futuro della sua specie dipende da lei, ed è giunto il momento dello scontro finale. Riusciranno Karou e Akiva a realizzare il sogno di una realtà in cui i loro popoli smettano di distruggersi e in cui, forse, potrebbe esserci spazio per il loro amore?
Con queste pagine mozzafiato, caratterizzate da una tensione costante e una serie di personaggi indimenticabili, Laini Taylor conferma il suo grande talento.
Un finale stupefacente per una trilogia fantasy davvero epica, una suggestiva rivisitazione moderna della mitologia classica e cristiana che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.

Editore: Fazi Editore

Data di Pubblicazione: 20 Maggio 2021

Pagine: 572

Prezzo: 13,00€

Ho deciso di strutturare questo articolo una maniera un po’ diversa dal solito, anche perché è la prima volta che scrivo un articolo del genere 😂 Voglio prendere alcuni elementi di questo romanzo, quelli che mi hanno colpita o fatto riflettere di più, e confrontarli con elementi “simili” di altri romanzi.

Un elemento che caratterizza questo romanzo, e che è praticamente alla base di tutto è, a mio parere, la guerra, la lotta quasi eterna tra serafini e chimere. Per questa guerra sono state fatte cose realmente abominevoli, nelle macchinazioni dei “potenti” nulla ha valore, nemmeno i civili, che fino a poco prima sono sempre stati esclusi e salvaguardati, preservati da questa orribile realtà e da questi pericoli. L’imperatore dei serafini, però, a un certo punto, non è più della stessa idea. Questa situazione mi ha fatto molto pensare a quello che succede ne La Guerra dei Papaveri, perché è proprio come lo stato nemico si comporta con l’Impero, distruggendo intere città e massacrando migliaia di civili. Per Mugen le persone non contano e sono sacrificabili così come per Joram gli Illegittimi valgono meno di 0 e sono più che sostituibili. La differenza sta nel fatto che i soldati di Mugen hanno assorbito la stessa ideologia dei loro superiori, mentre i serafini a un certo punto si ribellano perché non hanno mai accettato il poco valore che viene dato alle loro vite.

Allo stesso tempo la resurrezione delle chimere mi ha fatto un po’ pensare alla tregua dei vent’anni che si legge all’interno di Truthwitch. Questa idea me l’ha fatta venire in mente in particolare il disegno realizzato da Karou sulla guerra, prima di riavere i suoi ricordi da Madrigal, che viene citato nell’ultimo romanzo della trilogia. L’immagine che ci viene presentata è quella di due persone sedute a un tavolo che mangiano dalle rispettive ciotole, quello che mangiano è il “popolo” dell’altro e “vince” il primo che svuota la ciotola. Karou osserva che è come se loro “barassero” dal momento che la ciotola nn si svuota soltanto, ma viene anche riempita, in continuazione. Quindi sì, anche per loro la guerra è fissa, costante, vita, ma allo stesso tempo non rappresenta anche la morte, come invece è per i serafini, le cui fila inevitabilmente si sfoltiscono. Questa situazione per me può essere vista anche un po’ come una tregua per le chimere, che in ogni caso continuano a vivere, a reincarnarsi, loro in qualche modo possono respirare e andare avanti perché nulla è davvero definitivo.

Altro elemento alla base di questo romanzo è la storia d’amore tra Akiva e Karou, un insta-love a tutti gli effetti, ma che non può permettersi assolutamente di essere paragonato alla maggior parte degli insta-love che leggiamo nei romanzi fantasy e non (qui parla un’amante degli enemies-to lovers). La particolarità di questo romanzo secondo me è che questo insta-love si ripete, c’è un incontro di anime prima che di carne, anche senza conoscere le vere e rispettive identità, nonostante un inizio un po’ travagliato Karou e Akiva provano un’attrazione e un’elettricità da paura, sempre e comunque, ancora e ancora.

Non mi piace fare classifiche e dire questo è meglio di quello e simili, ma a mio parere la trilogia della Chimera di Praga si posiziona veramente in alto nella scala dei romanzi fantasy. Affronta tantissimi temi importanti (non dimentichiamoci del razzismo) e lo fa in maniera unica ed eccezionale.

Blog Tour: I migliori amici di Georgia – Loveless, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori! Eccomi oggi con un nuovo articolo dedicato al meraviglioso mondo creato da Alice Oseman. La lettura più recente che ho fatto di quest’autrice è stata Loveless, per cui oggi vi voglio parlare un po’ meglio di quelli che sono i migliori amici di Georgia, la protagonista. Prima di iniziare vorrei ringraziare ancora una volta Ylenia di Reine des Livres per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

Georgia ama le storie d’amore. Tutte. Da sempre. E crede nella magia dell’amore raccontata nei film, nei libri e nelle fanfiction romantiche da cui è ossessionata. Eppure, a diciotto anni, non ha mai baciato nessuno e non ha mai avuto nemmeno una cotta di quelle folli. Ma, come le dicono i suoi migliori amici Pip e Jason, prima o poi anche lei troverà la persona giusta. Così si dice, no? L’inizio dell’università, in una città che non conosce, lontana da casa, sembra l’occasione perfetta: incontrerà persone nuove, vivrà nuove esperienze e finalmente anche lei imparerà a godersi le farfalle nello stomaco di cui parlano tutti. E poi Georgia ha un piano. Con l’aiuto della sua esuberante compagna di stanza Rooney, che come lei ha una passione smisurata per Shakespeare, riuscirà a realizzare il suo sogno, forse. Ma quando finisce in mezzo a una personalissima commedia degli errori che crea il caos tra i suoi amici di sempre, Georgia inizia a domandarsi perché l’amore sembri così facile per tutti tranne che per lei. Quando poi le appioppano definizioni mai sentite come asessuale o aromantica, incertezza e confusione aumentano a dismisura. Che sia davvero destinata a restare senza amore? O forse, per tutti questi anni, si è tanto affannata a inseguire la cosa sbagliata? E poi, chi lo dice che quello romantico, alla fine, sia l’unica forma possibile di vero amore? 

Editore: Mondadori 

Data di Pubblicazione: 18 Maggio 2021

Pagine: 384

Prezzo: 19,00€

Fin dalla prima pagina è stato chiarissimo chi fossero le persone importanti nella vita di Georgia: Felipa Quintana, conosciuta da tutti come Pip, e Jason Farley-Shaw! Georgia ha conosciuto i due grazie al club di teatro, sua più grande passione.

Pip è una ragazza lesbica, latino americana super casinista e disordinata è la persona in assoluto a cui Georgia tiene di più, e sono indispensabili l’una per l’altra! Pip è anche una di quelle persone che ha delle antipatie/amori a prima vista, e una volta che si mette qualcosa in testa è difficilissimo farle cambiare idea; questo la porta anche ad essere parecchio rancorosa: se fai un torto a Pip Quintana, faresti meglio a fuggire in un altro paese.

Jason è il classico bravo ragazzo e bravo amico della porta accanto, quello a cui faresti mantenere/controllare il tuo drink in discoteca senza pensarci due volte. Il rapporto tra Georgia e Jason è bellissimo, ma anche un po’ complicato dal momento che lui ha sempre avuto una super cotta segreta per lei (ops). Anche se inizialmente si presenti come un personaggio timido, ma anche alla mano in contesti sociali, durante suo percorso universitario decide di impegnarsi e mettersi alla prova iscrivendosi al club di canottaggio.

Durante la lettura però vediamo Georgia conoscere anche nuove persone, e stringere nuove amicizie ugualmente forti e importanti. Tuttavia non voglio approfondire questo lato delle sue amicizie per evitare di fare spoiler a chi ancora non ha letto il romanzo, ma desidera soltanto un’infarinatura sui personaggi che andranno a incontrare!

Blog Tour: La Chimera di Praga, Laini Taylor – Praga

Annunci

Ciao lettori! Eccomi con un nuovo articolo, stavolta non si tratta di una recensione ma di un meraviglioso blog tour dedicato all’ambientazione del romanzo, la meravigliosa città di Praga! Ma adesso bando alle ciance e iniziamo! Prima però vorrei ringraziare Ylenia di Reine des Livres per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l’esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz’anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell’aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell’immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua “famiglia” Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

Editore: Fazi Editore

Data di Pubblicazione: 20 Maggio 2021

Pagine: 384

Prezzo: 13,00€

Per quanto la vita di Karou sia frenetica e pendolare, la sua vita da “umana” si svolge da diversi anni principalmente a Praga. Città in cui studia e in cui ha le sue, seppure poche, amicizie strette. Ho trovato la scelta di questa città come sfondo per la storia, perfetta, perfetta soprattutto per la sua ricca storia artistica. A partire da una delle architetture più variegate al mondo e da un centro storico che è addirittura divento patrimonio dell’Unesco, una vera e propria perla artistica e culturale per la moltitudine di stili che si possono incontrare. Insomma, ripeto, perfetta per un personaggio come Karou per cui l’arte è praticamente uno stile di vita, oltre che il pane quotidiano.

Una delle zone che Karou frequenta maggiormente è il Poison Kitchen, un cimitero abbandonato che ha preso le sembianze di un locale!

“La chiesa un tempo unita a questo monastero medievale bruciò circa trecento anni fa, ma ne restano gli alloggi dei monaci e sono stati trasformati nel caffè più strano che si possa trovare al mondo, popolato di statue classiche che esibiscono la collezione di maschere antigas della prima guerra mondiale appartenente al proprietario. La leggenda narra che, nel Medioevo, il cuoco perse la ragione e assassinò l’intero monastero con un calderone di goulash avvelenato, da cui il macabro nome del caffè e il suo piatto forte: goulash, naturalmente. Sedete su un divano di velluto e appoggiate i piedi su una bara. Gli scheletri dietro al bancone potrebbero appartenere ai monaci assassinati…”

Il locale è caratterizzato da una moltitudine di statue romane, divinità a grandezza naturale e ninfe che avevamo perso braccia e ali, tutte rigorosamente coperte da maschere a gas, e i tavolini sono delle vere e proprie tombe. Un po’ macabro, ma sarebbe stato super divertente visitare un posto del genere! Sfortunatamente il luogo non esiste, c’era un Poison Bar, ma su trip advisor dicono che è famoso soprattutto per il Karaoke, un vero peccato, anche se veramente ironico!

Review Party: Loveless, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori, pare che questa settimana io stia riuscendo a essere abbastanza attiva, e sono la prima a stupirsene ahahaha, ma va bene così, quindi shhh che va a finire che se ne parlo troppo poi torno ad essere un fantasmino. A parte sproloqui vari, l’articolo di oggi è un’altra recensione a tema lgbt+, ma un po’ diversa dal solito dal momento che non si parla di relazioni semplicemente omosessuali o bisessuali, ma si esplora un’altra faccia della grande bandiera: l’asessualità. Prima di iniziare vorrei ringraziare Ylenia di Reine des Livres per aver organzato l’evento, e la casa editrice per aver fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

Georgia ama le storie d’amore. Tutte. Da sempre. E crede nella magia dell’amore raccontata nei film, nei libri e nelle fanfiction romantiche da cui è ossessionata. Eppure, a diciotto anni, non ha mai baciato nessuno e non ha mai avuto nemmeno una cotta di quelle folli. Ma, come le dicono i suoi migliori amici Pip e Jason, prima o poi anche lei troverà la persona giusta. Così si dice, no? L’inizio dell’università, in una città che non conosce, lontana da casa, sembra l’occasione perfetta: incontrerà persone nuove, vivrà nuove esperienze e finalmente anche lei imparerà a godersi le farfalle nello stomaco di cui parlano tutti. E poi Georgia ha un piano. Con l’aiuto della sua esuberante compagna di stanza Rooney, che come lei ha una passione smisurata per Shakespeare, riuscirà a realizzare il suo sogno, forse. Ma quando finisce in mezzo a una personalissima commedia degli errori che crea il caos tra i suoi amici di sempre, Georgia inizia a domandarsi perché l’amore sembri così facile per tutti tranne che per lei. Quando poi le appioppano definizioni mai sentite come asessuale o aromantica, incertezza e confusione aumentano a dismisura. Che sia davvero destinata a restare senza amore? O forse, per tutti questi anni, si è tanto affannata a inseguire la cosa sbagliata? E poi, chi lo dice che quello romantico, alla fine, sia l’unica forma possibile di vero amore?

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 18 Maggio 2021

Pagine: 384

Prezzo: 19,00€

La storia è molto interessante fin dal primo momento, ci si immedesima subito in Georgia e si affrontano i problemi, i dubbi e le curiosità insieme. È stato super bello e super interessante investigare sulla propria sessualità insieme alla protagonista, affrontare e scoprire nuove argomentazioni e tematiche all’interno del mondo lgbt+ che, anche se alleata, potrei perdermi. Tutto tutto veramente super interessante e figo e nuovo.

Le descrizioni sono molto semplici, ma allo stesso tempo anche veramente accurate. Non ci si perde un pezzo ed è sempre tutto chiarissimo per quanto riguarda ambientazioni, persone ed avvenimenti. La narrazione è in prima persona, ed è super facile immedesimarsi nella protagonista della storia, come ho già detto.

Non approfondisco l’ambientazione perché non si tratta di un fantasy e ci troviamo nel college universitario di Durham, che esiste realmente quindi per chi volesse informarsi a riguardo trovate il sito ufficiale dell’Università proprio qui!

I personaggi si vede che sono scritti dalla Oseman, sono semplici e fanno emozionare. È facilissimo capire motivazioni e pensieri dietro tutti loro, e comprenderli nei loro errori che sono solo da considerare umani. La cosa che più ho amato e apprezzato di questo romanzo, infatti, è proprio il realismo e l’umanità che vengono associati a ciascun personaggio. Prima di tutti Georgia, che di errori ne fa davvero parecchi, ma che è anche tanto coraggiosa e intelligente da riuscire a por loro rimedio nel migliore dei modi. Il mio personaggio preferito di questa storia è molto probabilmente Sunil, di cui mi piacerebbe leggere di più, infatti spero proprio che la Oseman crei un romanzo con lui come protagonista. E poi ci sono Pip e Jason, i suoi migliori amici, ma di loro vi parlerò in un articolo a parte (con un piccolo extra!)

In fine, ritengo che questo romanzo valga tantissimo e che tutti, ma in particolar modo i più piccoli e quelli pieni di dubbi debbano leggere. Sia per non fare gli stessi errori di Georgia, sia per imparare comunque a comprendere gli altri, a non giudicarli e a stargli accanto in ogni caso, ad essere un giusto supporto insomma. Assolutamente 5 stelline

Review Party: HeartStopper Vol3, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori, come state? Oggi vi porto una nuova, dolcissima, recensione. Da poco è uscito il terzo volume di una delle Graphic Novel che mi ha conquistato il cuore nel 2021: HeartStopper di Alice Oseman! Prima di iniziare voglio ringraziare Ylenia di Reine des Livres per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia digitale dell’opera.

Trama

Charlie non avrebbe mai pensato che Nick potesse ricambiare il suo sentimento, ma ora sono ufficialmente fidanzati, e Nick ha anche trovato il coraggio di dirlo a sua madre. Ma ora deve dirlo anche agli altri; e la vita non è sempre semplice, anche se hai accanto qualcuno che ti ama. “Heartstopper” parla di amicizia, amore, lealtà, salute mentale. Unendo le storie private di Nick e Charlie, finisce per parlarci di qualcosa di più grande, che interessa tutti noi.

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 02 Marzo 2021

Pagine: 384

Prezzo: 19,00

Non sto piangendo, mi è solo entrata una Torre Eiffel nell’occhio. Posso già dirvi con certezza che questo è il mio volume preferito di HeartStopper tra quelli letti finora. Questo volume, oltre alla solita immensa dolcezza a cui siamo abituati, trasmette un sacco di temi nuovi e importantissimi, tanto della comunità lgbt+ quanto dell’adolescenza in generale. Vediamo i nostri protagonisti in ambienti nuovi, li vediamo aprirsi e chiudersi e mostrare nuove debolezze e insicurezze, così come conosciamo nuovi lati del loro carattere, ma soprattutto approfondiamo la conoscenza delle rispettive famiglie.

I disegni della Oseman sono sempre molto caratteristici e semplici, ma nella loro semplicità riescono a esprimere tantissimo. Spesso anche illustrazioni e fumetti con una tecnica maggiore non mi fanno battere il cuore come riesce a farlo, invece, Alice Oseman.

I personaggi li conosciamo già, ma ci si presentano nuove dinamiche super importanti e iniziamo a vedere nuovi tipi di interazioni tra loro. Allo stesso tempo approfondiamo la conoscenza di personaggi secondari, ossia gli amici di Charlie in particolar modo, ma anche un po’ quelli di Nick.

In fine, nella vita io posso fare una sola cosa, ed è consigliarvi HeartStopper fino alla morte. LEGGETELO! 5 stelline.

Review Party: HeartStopper Vol2, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori, come state? Oggi torno a parlarvi di nuovo di una Graphic Novel che ha rapito il mio cuore: HeartStopper. Oggi, finalmente, la Mondadori ha pubblicato il secondo volume di questa storia dolcissima e meravigliosa e non potevo non parlarvene proprio oggi! Prima di iniziare voglio ringraziare Beatrice di Eynys Paolini Books per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia.

Trama

Nick e Charlie sono grandi amici. Nick sa che Charlie è gay, e Charlie è sicuro che Nick non lo sia.
Ma l’amore percorre strade inaspettate, e Nick scoprirà parecchie cose sui suoi amici, sulla sua famiglia e su se stesso.

Editore: Mondadori, Oscar Ink

Data di Pubblicazione: 06 Ottobre 2020

Pagine: 324

Prezzo: 17,00€

Come vi dicevo, e come sicuramente saprete, non è la prima volta che parlo HeartStopper qui sul blog. Anzi, potete trovare ben due articoli (oltre a questo) a riguardo: il primo è stato scritto da me il giorno d’uscita del primo volume, e il secondo è stato scritto da @orestekaizel la scorsa settimana; in entrambi gli articoli ci sono delle recensioni del primo volume, anche se di persone diverse. Oggi, invece, vi parlerò finalmente del secondo volume! La storia questa volta si concentra molto di più su Nick e sul suo viaggio alla scoperta di se stesso. So che è riduttivo ma ci sono un saaaacco un saaaacco di scene tenerineee, più scene rispetto al primo volume, ma con un impatto leggermente inferiore rispetto alle stesse. Come sempre lo stile della Oseman, e il suo metodo di narrare rendono il tutto con una dolcezza disarmante.

I disegni, come vi ho già detto nella scorsa recensione, non rappresentano i miei ideali e non entrano pienamente nei miei gusti, ma contribuiscono tantissimo nel rendere sempre più cute la storia. Inoltre, mentre nel primo volume c’è una buona parte di scene non parlate, in cui i disegni sono gli unici a parlare, in questo c’è un aumento di conversazioni.

I personaggi già vi ho detto che li adoro. In questo secondo volume abbiamo avuto un po’ modo di spaziare con la loro conoscenza, ma soprattutto di conoscerne di nuovi: gli amici di Charlie e gli amici di Nick, e abbiamo anche avuto modo di vedere i diversi rapporti che li riguardano e come, in particolar modo, li affrontano. Sappiamo che Charlie, appena fatto coming-out fu bullizzato e preso in giro a scuola, scopriamo qualcosa di più sull’argomento. Una piacevolissima sorpresa è stata poi la mamma di Nick, non dirò altro.

In fine, questa Graphic Novel si riconferma un must. Ci sono nuovi aspetti super cute, ma soprattutto super interessanti e nuovi che vengono affrontati. È una Graphic Novel che aiuta chi ancora non riesce a capire se stesso, e che sensibilizza chi non riesce a capire gli altri. Questo secondo volume però mi ha presa leggermente meno del primo quindi ho deciso di dargli 4.5 stelline.

Review Party: HeartStopper, Alice Oseman

Annunci

Ciao lettori! Oggi è Oreste che vi parla e vi parlerò di HeartStopper una graphic novel che è riuscita a intenerirmi e sorprendere per la sua semplicità. Cate ne ha già parlato sul blog, ma anche io volevo dire la mia adesso che si avvicina l’uscita del secondo volume!

Trama

Charlie e Nick frequentano la stessa scuola ma non si sono mai incontrati… fino al giorno in cui si trovano seduti l’uno accanto all’altro. Diventano subito amici. Anzi di più. Charlie si innamora perdutamente di Nick, anche se pensa di non avere alcuna possibilità. Ma l’amore è sempre sorprendente, e anche Nick si scopre attratto da Charlie. Molto più di quanto entrambi potessero immaginare.

Editore: Mondadori, Oscar Ink

Data di Pubblicazione: 12 Maggio 2020

Pagine: 288

Prezzo: 17,00€

Solitamente leggo molte graphic novel, ma questa è la prima storia che ne leggo una a tema LGBT+. Non essendo molto avvezzo a questo genere di letture, sono stato del tutto rapito dalla dolcezza di quest’opera. In questo primo volume vediamo la nascita di un amore sincero come pochi, tenero, ma soprattutto ingenuo. Ho adorato come l’autrice, Alice Oseman, sia riuscita, con delicatezza, a raccontare una storia d’amore fra due ragazzi senza finire nel prevedibile, toccando tematiche volutamente normali senza fare leva su argomenti scontati già trattati e ritrattati da molti per aprire gli occhi ai soliti bigotti. È riuscita a raccontare una storia semplice rendendo giustizia all’unica cosa realmente importante: l’amore. Sono sicuro che anche chi – stupidamente – non accetta questo tipo di coppie, leggendo quest’opera finirà per rivedersi in alcuni piccoli gesti dei due ragazzi.

Consiglio vivamente a tutti la lettura di questa graphic novel perché questo tipo di storie aiutano sul serio ad aprire la mente a chi purtroppo non accetta questo tipo di amore. Alice Oseman è riuscita a fare centro perché non sensibilizzando su questo tipo di argomenti è riuscita a sensibilizzare meglio di chiunque altro parlandone come una cosa del tutto normale ha annullato il concetto stesso di discriminazione e omofobia.

Disegni

Anche i disegni sono molto semplici, ma con il tipo di narrazione funzionano alla grande riuscendo ad enfatizzare determinate scene ed emozioni. Penso che questo stile sia perfetto per questo tipo di storie, accompagnano la storia in modo equilibrato e riescono a valorizzare ogni aspetto della trama.

Ho adorato anche la copertina di questa graphic novel, con questo uso sapiente di colori pastello riesce anche solo da lontano a esprimere tranquillità e tenerezza.

Per me quest’opera vale un dolcissimo 5 perché con la sua semplicità è riuscita nel suo intento di rompere determinate barriere, non vi nego che sono curioso di vedere come continua questa storia, quindi sicuramente leggerò anche i volumi successivi.

HeartStopper Vol1, Alice Oseman – Recensione

Annunci

Un po’ di tempo fa la casa editrice era in cerca di recensori per questa uscito, potevo mica tirarmi indietro?

Trama

Charlie e Nick frequentano la stessa scuola ma non si sono mai incontrati… fino al giorno in cui si trovano seduti l’uno accanto all’altro. Diventano subito amici. Anzi di più. Charlie si innamora perdutamente di Nick, anche se pensa di non avere alcuna possibilità. Ma l’amore è sempre sorprendente, e anche Nick si scopre attratto da Charlie. Molto più di quanto entrambi potessero immaginare.

Editore: Mondadori, Oscar Ink

Data di Pubblicazione: 12 Maggio 2020

Pagine: 288

Prezzo: 17,00€

La storia è molto semplice. Parte da subito scorrevole, ci sono parecchi punti in cui i discorsi mancano, sono i disegni e gli sguardi a parlare qui. Avrete letto ormai anche nei bagni degli autogrill che HeartStopper è una storia dolcissima, ed io non posso far altro che confermare questo dato di fatto.

I disegni, devo essere sincera, non mi fanno impazzire, ma questo è un aspetto totalmente soggettivo poiché prediligo stili diversi da quello utilizzato qui, e il mio ragazzo (che fa il grafico) dice che è un bello stile.

Non vi parlo dell’ambientazione perché non è una storia fantasy.

I personaggi sono dei veri cuoricini di panna. Mi sono affezionata subito sia a Charlie che a Nick. Mi batteva il cuore quando batteva a loro, mi veniva da piangere quando loro erano tristi. Veramente ben fatti, anche se conosciamo ancora poco di loro.

Ho amato questa storia dalla prima pagina. Troviamo di tutto: amore, bullismo e vita quotidiana. Non dimentichiamoci che è una storia per ragazzi! Vengono espresse benissimo tutte le emozioni, e come ho già detto il lettore le prova insieme ai personaggi. La storia finisce di colpo, senza un vero finale poiché adesso dobbiamo solo aspettare il seguito. Siamo pieni di domande e, un po’ come se fosse una droga, ne vogliamo solo un’altra dose.

La dolcezza di questo mondo è, a mio avviso, unica. Ho amato le schede dei personaggi a fine libro. Oscar Vault, che aspetti a pubblicare il seguito? 4.5 stelline!

Qualcuno saprà che ho aperto uno shop di segnalibri insieme al suddetto fidanzato. Abbiamo deciso di creare un segnalibro a posta per questa dolcissima e di pubblicarlo in occasione dell’uscita del libro! Il negozio si chiama Pendragon’s Shop! Cliccano sul nome andrete sulla pagina Instagram, cliccando qui sarete reindirizzati al segnalibro dedicato ad HeartStopper! Lo potete vedere di seguito: