Review Party: L’Impero del Vampiro, Jay Kristoff

Annunci

Ciao lettori, come va? Oggi finalmente posso parlarvi del libro che più attendevo in questo 2021, e mi sento super folle ed esaltata a potervene parlare!

Trama

Dall’autore delle “Cronache di Nevernight”, una nuova serie. Sono passati ventisette lunghi anni dall’ultima alba. Per quasi tre decenni, i vampiri hanno mosso guerra all’umanità; hanno costruito il loro impero eterno, a costo di demolire il nostro. Ormai, solo poche minuscole scintille di luce resistono in un mare di oscurità. Gabriel de Leon, metà uomo, metà mostro e ultimo dei Santi d’argento – confratello nonché una delle migliori spade del sacro Ordine d’argento, dedito a difendere il regno dalle creature della notte -, è tutto ciò che si frappone tra il mondo e la sua fine. Imprigionato dagli stessi mostri che ha giurato di distruggere, è costretto a raccontare la sua storia. Una storia di battaglie leggendarie e amore proibito, di fede perduta e amicizie trovate, della guerra del Re Sempiterno e della ricerca dell’ultima speranza rimasta all’umanità. Il Sacro Graal.

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 14 Settembre 2021

Pagine: 720

Prezzo: 25,00€

La prima cosa che bisogna sapere su questo romanzo è che probabilmente, se lo leggerai, il tuo primo pensiero a fine lettura sarà: Jay Kristoff è un genio o è un pazzo scriteriato? Beh, io non so rispondervi a questa domanda, ma posso dirvi con certezza che in entrambi i casi io lo amo e lo venero. La storia è molto particolare e intricata, e nonostante i millemila dettagli non ci si perde e sembrano non esserci buchi di trama. Ci sono alcuni salti nel tempo, tra un ipotetico presente (che presente non è visto il tipo di narrazione) e un passato molto lontano, relativo alla giovinezza di Gabriel. Tuttavia non si crea confusione tra le due linee temporali perché prima di passare all’una o all’altra c’è sempre una sorta di recap, cosa che non è che ho apprezzato, di più, anche perché in qualunque linea temporale ci trovassimo la storia mi trascinava così a fondo da perdere la cognizione dell’altra linea temporale, e se non ci fosse stato questo stratagemma molto probabilmente avrei perso qualche pezzo.

Le descrizioni sono molto accurate, anche se devo ammettere mai pesanti, ma anzi super interessanti. La narrazione è molto particolare perché è un po’ come se fosse mista: da un lato in terza persona, il Santo d’Argento che racconta la sua storia a un Vampiro che fa le veci di uno storico; dall’altra Gabe che racconta la sua storia, e quindi noi viviamo tutte le vicende che ha vissuto lui come in una storia in prima persona.

L’ambientazione è un altro elemento che ho super adorato di questa storia. Un Paese basato una religione (vi fa venire in mente qualcosa?), vampiri, e un mondo che non è più lo stesso e ha permesso all’oscurità di prendere il sopravvento. Detto così non sembra, ma il romanzo ai miei occhi è stato un po’ come una gigantesca bestemmia con tutte le scenette e battute, e da grande amante del black humor non ho potuto fare altro che amarlo alla follia. La penna di Kristoff è riconoscibile ovunque, soprattutto grazie alle tante parole “inventate” di cui l’autore è solito servirsi.

I personaggi sono fantastici. Da lettrice pazza e accanita, ma soprattutto da grande amante di Jay Kristoff non potevo non confrontare ogni personaggio che mi capitava davanti con quelli di Nevernight, e nonostante alcuni elementi mi facessero pensare Mia questa sei tu? Ashlinn? Tric? Non posso che dire che il lavoro dell’autore per far sì che questi personaggi siano unici e paragonabili a nessuno è stato eccelso.

In fine, questo romanzo è una maledettissima perla e il lavoro che c’è dietro è innegabile, ma soprattutto folle. Già 700 pagine ci hanno dato ampi elementi per dare forza alla storia di Gabriel de Leon e a renderlo uno stronzo reale, io non oso immaginare cosa possa ancora accadere in altri 2 libri. Zio Jay, cosa diavolo ha partorito la tua mente? Il diavolo ha sussurrato al tuo orecchio? Per questo dici sempre che il diavolo ama i suoi simili? Altrimenti io non me lo spiego. Assolutamente 5 septistelle!

Blog Tour: L’impero del Vampiro, Jay Kristoff – L’autore

Annunci

Ciao lettori, come va? Oggi inizia il blog tour di quello che, per me, è in assoluto il romanzo più atteso dell’anno: L’Impero del Vampiro di Jay Kristoff. Essendo il primo articolo del tour, vi parlerò dell’autore, chiamato da tutti (o quasi) Zio Jay. Io l’ho conosciuto con la trilogia di Nevernight, e dopo aver partecipato al firma copie (bei tempi) di Roma e aver assistito a varie interviste, sono totalmente e indissolubilmente caduta morta e innamorata di lui, e una storia sui vampiri scritta da lui doveva assolutamente essere mia.

Trama

Dall’autore delle “Cronache di Nevernight”, una nuova serie. Sono passati ventisette lunghi anni dall’ultima alba. Per quasi tre decenni, i vampiri hanno mosso guerra all’umanità; hanno costruito il loro impero eterno, a costo di demolire il nostro. Ormai, solo poche minuscole scintille di luce resistono in un mare di oscurità. Gabriel de Leon, metà uomo, metà mostro e ultimo dei Santi d’argento – confratello nonché una delle migliori spade del sacro Ordine d’argento, dedito a difendere il regno dalle creature della notte -, è tutto ciò che si frappone tra il mondo e la sua fine. Imprigionato dagli stessi mostri che ha giurato di distruggere, è costretto a raccontare la sua storia. Una storia di battaglie leggendarie e amore proibito, di fede perduta e amicizie trovate, della guerra del Re Sempiterno e della ricerca dell’ultima speranza rimasta all’umanità. Il Sacro Graal.

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 14 Settembre 2021

Pagine: 720

Prezzo: 25,00€

Partiamo dagli inizi, quindi, Jay Kristoff è un autore, australiano, di romanzi fantasy e sci-fi. Nato e cresciuto a Perth, è laureato in lettere, e ha lavorato una decina d’anni in campo pubblicitario prima di iniziare la sua carriera da scrittore.

Il suo primo romanzo è infatti Stormdancer, della trilogia The Lotus War, uscito nel 2012 e candidato a numerosi premi tra cui Aurealis Awards e David Gemmell Awards. La serie, dai tratti steampunk, prende ispirazione dal Giappone dell’era Tokugawa.

La seconda serie a cui si è dedicato è quella de The Illuminae’s Files, scritta a quattro mani con Amie Kaufman, che ha visto la pubblicazione del primo romanzo nel 2015 (e nella sua edizione italiana nel 2016). Questa volta i premi vinti sono davvero numerosi, tra cui l’Aurealis Award, il Gold Inky Award e l’Australian Book Industry Award.

In ordine cronologico abbiamo poi, The Nevernight Chronicles, nel 2016 e Lifel1k3 nel 2018 che hanno permesso all’autore di vincere altri Aurealis Award. La trilogia di Nevernight è stata portata anche in Italia, per intero, lo stesso giorno dell’uscita internazionale del terzo romanzo, nel 2019.

Nel 2019 ha avuto inizio anche un’altra trilogia, scritta sempre a quattro mani con Amy Kaufman, chiamata The Aurora Cycle, il cui ultimo romanzo uscirà proprio quest’anno! Il primo romanzo, Aurora Rising, è stato pubblicato anche in Italia nel 2020.

Ultimo, ma non per importanza, abbiamo poi Empire of the Vampire, in uscita domani per la prima volta sia nella sua edizione originale che in quella italiana!

I diritti per una trasposizione cinematografica di alcuni dei suoi romanzi sono stati già venduti, ma attualmente non abbiamo alcuna informazione ufficiale su eventuali film o serie tv, se non per Aurora Rising in cui Jay e Amy saranno Consulting Producers; e una miniserie uscita su YouTube di Nevernight di cui potete vedere il trailer qui.

Di seguito la biografia che si trova sul sito ufficiale di Jay Kristoff!

Jay Kristoff is a #1 international, New York Times and USA Today bestselling author of fantasy and science fiction. He is the winner of eight Aurealis Awards, an ABIA, has over one and a half a million books in print and is published in over thirty five countries, most of which he has never visited. He is as surprised about all of this as you are. He is 6’7 and has approximately 11,500 days to live.

Spero tanto che questa mia presentazione di Zio Jay e dei suoi libri vi sia piaciuta, qui sotto trovate le tappe delle mie colleghe, buona lettura!