Review Party: Fondazione e Terra, Isaac Asimov

Ciao lettori! Eccoci oggi, super tristi, con l’ultima recensione relativa al Ciclo della Fondazione scritto da Isaac Asimov. Devo ammetterlo: sto scrivendo questa recensione con una lacrimuccia che minaccia di cadere, è stata un’avventura lunga, ma è difficile dirle addio (e forse non lo sto facendo…) Ad ogni modo voglio smettere di tediarvi, e iniziare subito a parlavi del romanzo che chiude il ciclo. Ringrazio quindi ancora una volta Ylenia di Cronache di lettrici accanite per aver organizzato l’evento e la casa editrice per aver fornito la copia.

Trama

Un impero grande come l’universo e contenente miliardi di mondi abitati; una forza politica, sociale e scientifica senza precedenti come la disciplina della psicostoria; l’enigma rappresentato dalle Fondazioni gemelle fondate da Hari Seldon per abbreviare il periodo d’interregno quando l’impero galattico fosse crollato… Sono questi, come ognuno sa, gli ingredienti fondamentali della vasta epopea futura che Asimov è venuto arricchendo negli anni, e che descrive il lontanissimo futuro dell’uomo con la stessa suspense di un thriller d’oggi. Ma con Fondazione e Terra siamo a un’importante svolta del ciclo asimoviano: il nostro pianeta entra di nuovo in gioco e sempre più chiare appaiono le mosse decisive di una partita che ha come posta le stelle.

Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 1987 (Prima Edizione), 09 Giugno 2020 (Edizione Draghi)

Pagine: 278

Prezzo: 32,00€

Ci troviamo al settimo libro di un Ciclo veramente immenso, sappiamo di trovarci in una realtà costituita da una galassia in cui tutti i pianeti, o quasi, sono abitati da noi umani. Un tema ricorrente in tutta la saga, è sempre stato quello del pianeta d’origine, anche se mai approfondito. La storia di quest’ultimo capitolo, però, si concentra proprio su questo: trovare questo pianeta d’origine che, si pensa, si chiami Terra. Vediamo quindi come protagonisti gli stessi del romanzo precedente: Golan Trevize e Janov Pelorat, e al loro fianco troviamo Bliss, una ragazza che si è innamorata di Pelorat, e che allo stesso tempo risulta essere molto utile per lo scopo grazie alla sua abilità mentalica. Non so perché, ma durante tutta la lettura ho avuto un po’ come la sensazione che Asimov abbia allungano il brodo, perché oltre alle descrizioni come sempre eccessive e prolisse, ci sono state un sacco di scene a mio parere inutili ai fini della storia e tranquillamente evitabili, come i battibecchi tra Bliss e Trevize.

Per portare avanti le ricerche riguardo la Terra, i nostri tre protagonisti si troveranno quindi a visitare diversi pianeti, tra cui alcuni sorprendentemente disabitati, ed è questo quindi il tipo di ambientazione che ci troviamo davanti. Alle nostre spalle il Piano Seldon prosegue, anche se chi ha letto il libro precedente a questo sa bene che qualcosa è cambiato.

I personaggi non sono tra i miei preferiti, devo ammetterlo. A volte ho odiato leggere dei loro pensieri, quindi in quest’ultimo romanzo mi è stato molto difficile empatizzare con loro. Non capisco come questo sia stato possibile comunque perché Asimov ha sempre scritto di personaggi interessanti, e vi ripeto che le mie conoscenze sono limitate al solo Ciclo della Fondazione.

In fine, nonostante alcuni alti e bassi ho amato questo capitolo come i precedenti, probabilmente mi ha presa un pizzico in meno, ma ritengo che sia una giusta conclusione per il Ciclo. Asimov si riconferma un maledetto genio e, piccolo spoiler, questa non sarà l’ultima volta che mi sentirete parlare di lui: a settembre ci sarà un altro evento su questo autore, ma shh non posso dirvi altro! Tornando a noi, proverò sicuramente nostalgia di questo mondo intergalattico e di Hari Seldon, sono triste a dirgli addio e sono triste a salutare Asimov. A quest’ultimo volume dò un voto di 3.5 stelline, mentre il Ciclo completo posso dirvi che è sicuramente un bel 4 stelline!

Di seguito potete trovare anche le tappe delle mie colleghe di tour 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: